GIM Legal con Hamilton Global Opportunities (“Hgo”) nella quotazione su Euronext Growth di Parigi

Milano, 05 maggio 2021 – GIM Legal STA S.r.l., studio che opera in prevalenza nell’assistenza e consulenza legale e regolamentare in favore di clienti principalmente attivi nei settori del capital markets, dei financial services, fondi di investimento e real estate ha assistito con particolare riferimento all’area della compliance regolamentare Hamilton Global Opportunities (HGO), una società di investimento di diritto inglese, che investe in società tecnologiche in fase avanzata di crescita, nella quotazione diretta delle sue azioni su Euronext Growth di Parigi.

In particolare, con la quotazione di Hamilton Global Opportunities, gli investitori avranno accesso a un veicolo di capitale permanente con interesse nelle opportunità di investimento in Tech, Fintech e Medtech ad alto impatto sociale, principalmente nella Silicon Valley e Israele, ma anche in Europa.

Il team di GIM Legal è stato guidato dal Managing Partner Luigi Rizzi e dal Partner Marco Corica.

“E’ una grande soddisfazione”, dichiara Marco Corica, Partner di GIM Legal e coordinatore all’interno dello Studio del dipartimento di Venture Capital, essere testimoni e consulenti dell’iniziativa di Hamilton Global Opportunities (“HGO”), Investment Company fondata e rappresentata da Gustavo Perrotta, Manager e Investment Banker che ha maturato un’esperienza ventennale in operazioni di investimento all’estero e che, in un momento così delicato e di timore per le sorti dell’economia mondiale, con il suo progetto dà impulso e sostegno alle opportunità di investimento nei diversi comparti del Tech, Fintech e MedTech con sguardo rivolto alle aziende in piena fase di espansione operanti nei mercati della Silicon Valley e di Israele. Cosi la HGO con sede a Londra approda in un mercato di capitali, lo Euronext Growth, che conserva e attinge nel suo processo di sviluppo i principi e le dinamiche della Borsa Italiana. Per questo”, conclude Corica, “il nostro Studio è sempre più focalizzato a sviluppare le competenze dei suoi Professionisti nei settori che incentivano la crescita dei mercati finanziari, attraverso i dipartimenti, tra gli altri, del Venture Capital, dell’Asset Management, del Fintech e dell’Investment Banking, che rappresentano un’opportunità per le aziende di creare ricchezza”.

Press Release:

BeBeez

LawTalks

Legalcommunity

Il Sole 24 Ore

 

Milan, 5 May 2021 – GIM Legal STA S.r.l., a law firm that operates primarily in legal and regulatory assistance giving advice to clients mainly active in the capital markets, financial services, investment funds and real estate sectors, has assisted with particular reference to the area of regulatory compliance, Hamilton Global Opportunities (HGO), a UK-based investment company investing in high-growth technology companies in the direct listing of its shares on Euronext Growth in Paris.

In particolar, with the listing of Hamilton Global Opportunities, investors will have access to a permanent capital vehicle with interest in investment opportunities in Tech, Fintech and Medtech with high social impact, primarily in Silicon Valley and Israel, but also in Europe.

The GIM Legal team was led by Managing Partner Luigi Rizzi and Partner Marco Corica.

“It is a great satisfaction,” says Marco Corica, Partner of GIM Legal and coordinator of the firm’s Venture Capital department, “to be witnesses and advisors to the listing of Hamilton Global Opportunities (“HGO”), an Investment Company founded and represented by Gustavo Perrotta, CEO and former Investment Banker at Credit Suisse who has over twenty years’ experience in foreign investments and who, in such a delicate moment or the world economy, with his project gives impetus and support to investment opportunities in the various sectors of Tech, Fintech and MedTech with a focus on companies in full expansion phase operating in Silicon Valley and Israel. London-based HGO makes his debut on Euronext Growth, which preserves and draws on the principles and dynamics of the Italian Stock Exchange in its strategic objective. For this reason”, concludes Corica, “our Firm is increasingly focused on developing the skills of its Professionals in sectors that stimulate the growth of financial markets, through the areas of Venture Capital, Asset Management, Fintech and Investment Banking inter-alia, which represent a key opportunity for companies to create wealth”.

Inside Finance Podcast: “Gli investimenti nel Real Estate italiano e nuovi strumenti di finanza immobiliare”

Il Podcast Inside Finance è un programma di audio interviste dedicato agli investitori, alle aziende alla ricerca di nuove fonti di finanziamento e ispirazione, agli operatori del settore e agli appassionati di Finanza che intendono andare a fondo nel capire la base del successo e le visioni per il prossimo futuro da parte delle personalità dell’industria e della finanza italiana che rappresentano le Istituzioni preposte, i vertici delle società di eccellenza nei vari settori, di imprese di nicchia specializzate in prodotti e servizi innovativi, persone che hanno raggiunto risultati straordinari oppure personalità che hanno visioni ed esperienze completamente “fuori dal coro”.

Il principio di base di ogni episodio è quello dell’utilità per gli ascoltatori, quindi temi e approfondimenti che possano essere di aiuto per una migliore e piu’ efficace gestione degli investimenti e della finanza d’impresa, una brillante carriera o spunti imprenditoriali entrando “Inside Finance” in modo intimo, autentico e informale.

La prima collaborazione tra la nostra realtà ed il programma di Podcast Inside Finance ha visto la presenza, in qualità di ospiti, di Paolo Scordino, Direttore Sviluppo Mercato di DeA Capital Real Estate SGR e di Luigi Rizzi, Managing Partner di GIM Legal.

Il focus della puntata ha insistito sul Real Estate, mercato che comporta specifiche competenze di gestione della complessità, in particolare del rischio per poi entrare nel particolare analizzando il mercato e il lavoro di DeA Capital Real Estate SGR, leader in Italia con quota di mercato superiore al 22% e i nuovi strumenti di finanza immobiliare a disposizione degli investitori, con particolare riguardo al crowdfunding immobiliare.

L’episodio è disponibile all’ascolto in versione ridotta (oltre che su Google Podcast e Apple Podcast) sulle piattaforme:

Spotify

Spreaker

e integrale:

Spotify

Spreaker

GIM Legal con Kervis AM nella locazione e vendita della porzione retail di un immobile in centro a Milano

Milano, 21 aprile 2021 – GIM Legal STA S.r.l., studio che opera in prevalenza nell’assistenza e consulenza legale e regolamentare in favore di clienti principalmente attivi nei settori del Real Estate, dei Financial Services, Fondi di investimento e Capital Markets, ha assistito Kervis Asset Management S.p.A. nella vendita della porzione Retail di un immobile in via Arco 2, nel centro di Milano ed attualmente locata a Esselunga, ad un primario ente di previdenza italiano.

Anche la precedente operazione di locazione del piano terra e interrato a Esselunga, dove è stato aperto uno dei 5 punti vendita a Milano con il format “La ESSE”, è stata seguita dal team di GIM Legal, sempre guidato dal partner Alessandro Matteini e composto dall’avv. Gian Andrea Gallo e dalla Junior Associate Mariachiara Zonfrilli.

GIM Legal è nel Ranking di Legal500 per il Banking & Finance

“Siamo particolarmente soddisfatti di essere stati inclusi, per la seconda volta in solo quattro anni di attività, nella Top 20 delle eccellenze individuate da Legal500 tra i migliori studi legali operanti in Italia nel settore Banking & Finance. Questo importante risultato è frutto del grande impegno, della dedizione ed etica lavorativa che ogni singolo professionista coinvolto in GIM Legal dedica alla propria attività, con l’obiettivo di assicurare l’eccellenza ai nostri clienti e partner. E, anche grazie all’apertura della sede di Londra ed al prossimo avvio di nuove partnership strategiche, sono assolutamente convinto che il meglio deve ancora venire”.

Sergio Beretta, Operations Partner.

 

“We are particularly proud to be selected by Legal500, for the second time in only four years of activity, to appear in the Top 20 Italian law firms operating in the Banking & Finance sector. This important achievement is the result of great commitment, dedication and work ethic that every single member involved in GIM Legal dedicates to his activity, with the aim of ensuring excellence to our clients and partners. Also, thanks to the opening our London office and the forthcoming launch of new strategic partnerships, I am absolutely sure that the best is yet to come”.

Sergio Beretta, Operations Partner.

 

The Legal 500 EMEA 2021: Banking & Finance – Bank Regulatory 

GIM Legal apre a Londra e conferma le strategie di una progressiva presenza internazionale

GIM Legal, studio legale specializzato nei financial services, nel real estate e capital markets, conferma la sua vocazione internazionale, aprendo una sede a Londra.

Arrivato al terzo anno di attività, GIM Legal ha ufficialmente concluso la fase di startup per dare avvio al progetto di espansione all’estero con l’apertura della prima sede internazionale a Londra, ubicata a Canary Wharf, confermando il respiro internazionale che sin dalla sua fondazione è stato dato allo studio, come dimostrano i numerosi deal cross border che i professionisti seguono costantemente.

L’ufficio sarà un punto di riferimento per tutti i professionisti di GIM Legal e sarà presidiato dai Partner Luigi Rizzi, Sergio Beretta e Alessandro Matteini, insieme all’Of Counsel Giovanni Sanna e alla Junior Associate Anna Laura Pisu.

“La decisione di avere un presidio fisso a Londra, anche a seguito degli sviluppi dell’accordo sulla Brexit, è la naturale evoluzione delle attività svolte in materia di financial services e real estate. Affianchiamo i nostri clienti in ogni step delle loro esigenze e, in ragione delle materie che trattiamo in favore di clienti che molto spesso hanno una presenza sulle principali piazze finanziarie europee, è normale accompagnarli anche in attività cross border”, conferma Luigi Rizzi, Managing Partner di GIM Legal.

“L’espansione internazionale è nei piani strategici di GIM Legal sin dalla fondazione. Dopo l’apertura delle sedi di Roma e Milano, l’avvio di una presenza istituzionale in Puglia, Sardegna e Toscana, siamo riusciti a portare a termine anche questo obiettivo in un periodo particolarmente complesso dal punto di vista economico”, commenta Sergio Beretta, Operations Partner di GIM Legal.

“Seppur a seguito della Brexit il mercato finanziario ed immobiliare internazionale stia cercando nuovi equilibri, Londra rimane un importante hub per tutte le operazioni finanziarie, anche e soprattutto nel real estate. Essere presenti oggi, con un nostro presidio, ci permetterà di intensificare le nostre attività di assistenza e consulenza legale e regolamentare su operazioni transnazionali”, sottolinea Alessandro Matteini, Partner responsabile Real Estate.

 

Parlano di Noi:

Il Sole 24 Ore – Norme e Tributi Plus

Law.com

TopLegal 

LegalCommunity

Bluerating – Private

LawTalks

L’euro digitale garantirà la tutela dei dati personali: aspettative e preoccupazioni

Dall’“Intervista con Fabio Panetta”, membro del Comitato Esecutivo di Banca Centrale Europea, a Der Spiegel del 9 febbraio 2021, riportata sul sito istituzionale della BCE

* * *

Dopo l’annuncio[1] di Christine Lagarde dello scorso gennaio, secondo cui l’Eurozona avrà l’euro digitale entro i prossimi 5 anni, Fabio Panetta, membro del Comitato Esecutivo della BCE, ha illustrato a Der Spiegel ragioni e propositi della nuova CBDC (c.d. Central Bank Digital Currency) europea, unitamente ad alcuni importanti dettagli su come sarà il nuovo euro; visto anche l’ampio riscontro della recente consultazione pubblica arrivata a circa 8.000 responsi, un record per una consultazione pubblica europea.

Il Dott. Panetta ha sottolineato a Der Spiegel che la predisposizione dei cittadini dell’Unione, ad integrare l’uso del contante con strumenti di pagamento digitali, sarebbe ormai favorita dall’abitudine all’uso di servizi finanziari sempre più personalizzati e convenienti, ma, di contro, spiccatamente insidiosi per la privacy di centinaia di milioni di cittadini. E, l’esigenza di protezione dei dati personali sarebbe una delle preoccupazioni principali emerse con la menzionata consultazione pubblica.

Al riguardo, il Dott. Panetta ha riferito che tale tematica riflette importanti questioni di interesse pubblico e strategico. Prima fra tutte, l’impegno sempre più frequente dell’industria digitale (perlopiù, controllata da enti e server non europei) sulle emissioni di stablecoin proprietarie; che, per la loro diffusione su scala globale, grado di penetrazione nel mercato e volumi esponenziali di dati finanziari interessati, si presentano anche come potenziali veicoli di trasmissione di risorse da un mercato ad un altro.

Se le stablecoin “private” saranno disciplinate dal regolamento Mi.Ca. recentemente proposto[2] , l’euro digitale, costituendo invece un attivo verso la BCE, vedrà il coinvolgimento diretto nella sua distribuzione degli istituti bancari in partenariato con la BCE; e ciò, come sottolineato dal Dott. Panetta, garantirà non solo il valore di cambio, ma anche la protezione della riservatezza dei dati personali trattati, stante la natura degli enti coinvolti e la loro essenza di enti soggetti a controllo e vigilanza bancaria.

 

[1] L’annuncio della presidente della Bce Christine Lagarde, «…L’Eurozona avrà l’euro digitale e sperabilmente non ci vorranno più di cinque anni”, è avvenuto nel corso dell’intervento al Forum Reuters sul futuro dell’Eurozona dopo la fine della pandemia. Fonte Reuters Staff, 29 Gennaio 2021

[2] Il Regolamento del mercato delle cripto-attività proposto dalla commissione il 24 settembre 2020, prescrive una regolamentazione specifica delle c.d. stable coin, emesse da enti privati.

GIM Legal partecipa alla consultazione “Informazioni e documenti da trasmettere alla Banca d’Italia nell’istanza di autorizzazione all’acquisto di una partecipazione qualificata”

GIM Legal STA, società di Avvocati di affari e Dottori Commercialisti specializzata nel settore della consulenza legale e regolamentare, ha partecipato e contribuito alla consultazione pubblica internazionale indetta da Banca d’Italia, concernente le informazioni e documenti da trasmettere alla stessa Autorità di Vigilanza nell’istanza di autorizzazione all’acquisto di una partecipazione qualificata in un’impresa target italiana.

Per maggiori informazioni, è possibile consultare il sito di Banca d’Italia al seguente link:

https://www.bancaditalia.it/compiti/vigilanza/normativa/consultazioni/2021/istr-doc-partecipazione/index.html

Londra post-brexit insegue l’UE e lancia la sua consultazione pubblica per la regolamentazione di cryptovalute e stablecoin

Il  7 gennaio 2021 il Regno Unito, tramite l’HM Treasury, ha pubblicato un documento di consultazione pubblica relativo alla proposta regolamentare volta a ricondurre i crypto-asset nel perimetro della normativa finanziaria e, più specificamente, a intercettare il fenomeno delle c.d. stablecoin.

Tale documento presenta innanzitutto una approfondita disamina della tassonomia dei crypto asset coerente con la tradizionale tripartizione dei token condivisa nel mercato. 

Riconosciuto inoltre che le stablecoin possono possedere caratteristiche ibride, viene proposta dall’autorità di regolamento UK una definizione tecnologicamente neutra di stable token, quale “token avente valore reso stabile poiché collegato ad uno o più asset e che potrebbe pertanto essere utilizzato come mezzo di pagamento o di riserva di valore”.

Il Documento delinea quindi un approccio regolamentare per il mercato dei cryptoasset diretto alla i) tutela della stabilità finanziaria del mercato, ii) protezione dei consumatori e iii) promozione della concorrenza e innovazione. 

Si rimanda a successivi interventi regolamentari e non sono perciò proposte norme specifiche. Vengono invece indicate alcune linee guida di policy regolamentare, come il principio “same risk, same regulation”, il principio di proporzionalità e l’attenzione per le dinamiche cross-border dei stable token.

Un’ulteriore sezione del Documento è invece dedicata alla regolamentazione delle stablecoin. Rientrano, nell’ambito della proposta, i  token il cui valore è reso stabile dal riferimento ad altri asset (sono quindi escluse le c.d. algorithmic stablecoin), mentre restano esclusi i token usati per scopi di investimento (es. Bitcoin). Per gli operatori di questo settore (issuers, custodians e exchanges) è indicata una lista di requisiti di diverso genere (autorizzativi, prudenziali, di condotta, di security, etc).  

E’ infine fatto invito agli stakeholder di fornire considerazioni in merito alle proposte di regolamentazione dei cryptoasset e dell’utilizzo della tecnologia DLT nel settore finanziario entro il termine fissato al 21 marzo 2021

GIM LEGAL E C231: PARTNERSHIP STRATEGICA PER RAFFORZARE I SERVIZI AI CLIENTI

Roma, 17 febbraio 2021GIM Legal, studio legale specializzato in financial services, si conferma uno dei player più innovativi sul mercato legale italiano, chiudendo una partnership con C231, divisione di Kreios s.r.l..

Con questa partnership, oltre a stabilire la presenza istituzionale di GIM Legal presso la sede di C231, GIM Legal assisterà i clienti in materia di financial services, real estate, banking & finance, insurance e capital markets mentre C231 si concentrerà sull’attività di assistenza e consulenza in materia di White Collar Crime e Modelli di organizzazione e gestione (c.d. MOG 231).

La partnership, inoltre, prevede che l’Avv. Damiano Giunti, co-fondatore e attuale Chief Legal Officer di C231, e il Dott. Giulio Lora Lamia, co-fondatore di Kreios s.r.l., entrino nel team di GIM Legal in qualità di Of Counsel.

“Con questa partnership strategica, oltre ad arricchirsi di due nuovi colleghi e di una presenza istituzionale in Toscana, GIM Legal si conferma ancora una volta come uno studio legale innovativo ed in piena espansione all’interno del mercato legale italiano. Siamo certi che questo modo di collaborare, attraverso professionisti molto esperti ed altamente specializzati, ognuno per la propria area di competenza, possa rendere la proposta di consulenza legale e regolamentare del nostro studio ancora più completa e competitiva”, commenta l’avv. Marco Corica, partner di GIM Legal e promotore della partnership.

“GIM Legal nasce con la convinzione che i nostri clienti debbano avere la migliore assistenza per tutte le loro necessità. Siamo certi che rafforzare le nostre competenze in materia di 231 e White collar crime sia una strada proficua per dare continuità al servizio di eccellenza a cui i nostri clienti sono abituati”, conferma Luigi Rizzi, Managing Partner di GIM Legal.

“Sono felice che C231 e GIM Legal abbiano unito le forze, decidendo di intraprendere un cammino condiviso.  Sono sicuro che questa partnership darà vita a nuove sinergie in grado di accrescere professionalmente le due strutture, così da offrire al cliente, in modo continuativo, una consulenza legale di alto profilo”, commenta Damiano Giunti di C231.

“Siamo entusiasti di questa partnership perché ci permette di collaborare con una realtà giovane ed innovativa, evidentemente ben strutturata e con competenze specifiche. Oltre a condividere i valori aziendali, l’impegno costante per offrire la giusta consulenza ai nostri clienti, crediamo che questa partnership ci consentirà di accrescere considerevolmente il nostro standing”, conferma Giulio Lora Lamia di C231.

GIM Legal con Migliora per l’autorizzazione del portale crowdfunding 2MEET2BIZ.COM

Roma, 1 febbraio 2021 – GIM Legal, studio legale specializzato nella materia dei financial services, ha prestato assistenza e consulenza legale e regolamentare alla società Migliora S.r.l., fondata da Serena Auletta e Mario Basilico, nell’ottenimento dell’autorizzazione alla pubblicazione sul proprio portale crowdfunding 2meet2biz sia di offerte aventi ad oggetto capitale di rischio, sia di offerte aventi ad oggetto titoli di debito e obbligazioni.

GIM Legal ha assistito la società nella presentazione alla Consob della domanda di autorizzazione all’iscrizione nella sezione ordinaria del registro dei gestori di portali on-line, ai sensi del Regolamento sulla raccolta di capitali tramite portali on-line adottato con delibera n.18592 del 26 giugno 2013 e s.m.i..

L’assistenza ha riguardato sia degli aspetti di natura regolamentare di cui alla normativa Consob, sia delle recentissime disposizioni europee in materia di crowdfunding, di cui al Regolamento UE 2020/1503 del 7 ottobre 2020.

Il team è stato guidato dal Managing Partner Luigi Rizzi, coadiuvato dal junior associate Emanuele D’Auria.